NODO libri

NodoLibri è un marchio editoriale creato nel 1989 da Nodo per rispondere all’esigenza diffusa sul territorio di pubblicazioni relative agli argomenti di storia e di arte locale, basate su una ricerca rigorosa e su un sincero sforzo di comunicazione aperta a tutti.

Storia e realizzazioni

Nodo
Progetto
Sede
Persone
Archivio
Editoria
Editing
Mostre
Galleria Atrio
Progetti speciali
Ricerca
Comunicazione
Comunicazione sociale
Informazione

Clienti e partners

Istituzioni ed enti pubblici:
Archivio di Stato di Milano, Archivio di Stato di Como, Provincia di Como, Provincia di Milano, Comune di Como, Musei Civici di Como, Comunità Montana Altolario Occidentale.

Associazioni ed enti culturali:
Museo didattico della Seta di Como, Accademia del Pizzocchero di Teglio, Fondation Carlo Leone et Mariena Montandon, Istituto di Storia Contemporanea “Pier Amato Perretta” di Como.

Aziende:
Coop Lombardia, Coop Italia, Rinascente, NCR, Tessile di Como, Banco Lariano e Mantero Seta. Centro di Formazione Professionale di Como, Asprolegno, Autunno Musicale a ComoApt Como, Collegio delle Imprese edili di Como e provincia.

Nodo
Fondato nel 1980 da Gin Angri, Fabio Cani e Gerardo Monizza, Nodo si è caratterizzato come gruppo di ricerca basato sull’intreccio di diverse competenze: il lavoro editoriale, quello grafico, quello fotografico. Un anno dopo Gin Angri lascia Nodo per dedicarsi all’insegnamento della fotografia e per aprire a Maputo, in Mozambico, una scuola di fotografia nell'ambito di un progetto di cooperazione internazionale; nella società entra Gabriele Rovelli (già titolare dello studio fotografico La Parentesi con cui Nodo collaborava da tempo) e che condividerà progetti ed esperienze fino al xxx. Nel 19xx, Nodo allarga l’assetto societario con l’ingresso di Carla Lietti fotografa e grafica che rimane fino al xxx.
TORNA SU

Progetto
Fin dai primi lavori, Nodo ha caratterizzato la sua azione con uno spiccato interesse per la storia e l’arte del territorio, e nel 1981 ha presentato, in collaborazione con le edizioni New Press, il volume Como. Guida alla storia all’arte all’attualità, interamente ideato, scritto, fotografato e impaginato da Angri, Cani e Monizza. Contemporaneamente ha avviato numerose collaborazioni con enti pubblici e privati, dentro e fuori il territorio comasco. Ha quindi operato nei campi dell’editoria e dell’editing e nei settori della ricerca storica, della progettazione grafica, della comunicazione non commerciale, dell’informazione. Sono stati messi a punto progetti relativi a campagne fotografiche, prodotti audiovisuali, mostre, allestimenti fieristici, animazioni e interventi didattici, immagini coordinate, e realizzazioni editoriali.
L’insieme delle competenze specifiche e dei collaboratori, della direzione editoriale e delle singole professionalità consentono a Nodo di offrirsi sul mercato regionale e nazionale con progetti sempre molto aderenti alle necessità del cliente.
TORNA SU

Sede
La sede dello studio editoriale e fotografico è, per necessità, uno spazio ampio dove tuttavia convivono le differenti professionalità. Ciò comporta e consente un continuo scambio di esperienze e di conoscenza. Sarà per anni la caratteristica del Nodo: uno spazio aperto dove la regola è il lavoro condiviso. Dal 1981 al 1985 Nodo risiede in via Dottesio 1 a Como attrezzando un doppio scantinato a volta: da una parte i tavoli della redazione e l’amministrazione con l’area per le riprese fotografiche; dall’altra il primo nucleo dell’archivio e – ovviamente chiusa – la camera oscura per la stampa fotografica.
Nel giugno del 1985, sempre allo stesso numero civico di via Dottesio, Nodo trova in un ex edificio industriale lo spazio per le nuove necessità operative: una più ampia zona amministrativa, tavoli ed attrezzature per la grafica, area redazionale e, ancora, l’attività fotografica in comune. Sempre attiva anche una camera oscura. Nella nuova sede c’è la possibilità di incominciare ad organizzare sia l’archivio storico che l’archivio dei lavori.
Ancora un cambiamento avviene nel xxxx. Acquisendo un identico locale al piano inferiore dello stesso stabile Nodo riorganizza le attività di fotografia, editoria e progettazione di mostre ed eventi. Ai quattro soci (Cani, Lietti, Monizza e Rovelli) si affiancando diversi dipendenti e collaboratori.
Parte integrante dello studio editoriale è l’archivio che trova collocazione in uno spazio apposito arricchendosi periodicamente di libri, immagini, riviste e documenti.
Nell’ottobre del 2000 Nodo si trasferisce in una casa antica di via Volta 38 a Como, mantenendo integro l’archivio dei lavori, l’archivio storico e la biblioteca.
TORNA SU

Persone
Lo studio editoriale e di progettazione eventi e mostre, condotto da Fabio Cani e Gerardo Monizza si è avvalso, nell’arco di una dozzina d’anni di diversi dipendenti e collaboratori:
Amministrazione: Mariapina Stinziani, Concetta Coniglio, Patrizia Marangoni, xxx;
Segreteria: Ivana Ivagnez, Monica cairoli, Lorella Raggi;
Grafica: Any Manuokian, Monica Canu, Ilaria Buratti,
Progettazione: Stefano Sansone;
Redazione editoriale: Luciano Gilardoni;
Servizi operativi: Massimo Galimberti, Marco Cani.
E inoltre: Nadia Enea, Alessandro Santi, xxxxxxx
TORNA SU

Archivio
Nodo utilizza un proprio archivio storico e di cronaca, con particolare riferimento al territorio lombardo; nella biblioteca sono raccolti oltre diecimila volumi e riviste specializzate (Architettura, design, territorio, ambiente, arte, storia). L’archivio storico, organizzato con materiali diversi (che partono dagli anni sessanta), comprende circa 100mila informazioni (ritagli specifici da riviste e quotidiani, riproduzioni e regesti di materiali documentari da archivi locali, nazionali ed esteri, fotocopie, opuscoli ecc.) sui temi generali della cultura e del territorio; circa 40mila immagini originali attuali (diacolor, lastre, negativi) e d’epoca (negativi su lastra in vetro, stampe d’epoca, ristampe moderne da negativi originali ecc.) e qualche migliaio di riproduzioni fotografiche (in bianco/nero e colore) e stampe; vanno aggiunte altre 45mila immagini digitali; infine: registrazioni audio e video (interviste, documentazioni, musiche).
TORNA SU

Fotografia
Particolare e specifica attenzione Nodo ha sempre avuto nei confronti dell’immagine (stampe, incisioni, cartoline ecc) e della fotografia.
Lo studio fotografico ha una sua storia parallela che inizia nel 1980 e termina nel 19xx. È stato condotto da Carla Lietti e Gabriele Rovelli (con Ugo Ambroggio, Claudio Marchesotti xxx) ed era al piano rialzato di via Dottesio 1. Era uno spazio che comprendeva un’area di ripresa di grandi dimensioni attrezzata per fotografia di moda, di arredamento e di still-life. La camera oscura era in grado di stampare foto in bianco e nero di grandi dimensioni. Nodo-Fotografia era attrezzato anche per riprese in esterno, specializzandosi in foto industriale e di architettura. Nel xxx la sezione fotografica si separa da Nodo assumendo una propria autonomia e un nuovo nome “Aleph” (società di Ugo Ambroggio e Gabriele Rovelli) mantenendo con Nodo un rapporto privilegiato e costante di collaborazione.
TORNA SU

Editoria
Dal 1989 Nodo opera con il proprio marchio editoriale NodoLibri, ma fin dalla sua origine ha operato e continua tuttora a operare in collaborazione con altri editori, locali e nazionali, nonché con enti pubblici e privati che diffondono i prodotti editoriali sotto la propria egida.
Con il marchio NodoLibri sono stati pubblicati oltre 150 volumi, suddivisi in diverse collane, fondate su argomenti da sempre al centro degli interessi della società editoriale: la storia, l’arte, l’ambiente naturale, l’architettura e la fotografia, la vita quotidiana, il dialetto.
Ai singoli volumi collaborano autori e specialisti esperti nelle diverse discipline provenienti da Università, Archivi dello Stato, Musei, Enti pubblici; il supporto organizzativo è assicurato dalla struttura interna.
TORNA SU

Editing
Nodo cura la progettazione, la produzione e la realizzazione di volumi e pubblicazioni varie per conto di enti pubblici e aziende private.
Cura cataloghi di mostre, monografie, volumi su argomenti storici, artistici e ambientali, seguendone - secondo i casi - l’ideazione scientifica, la progettazione grafica, la redazione, la produzione editoriale, la ricerca iconografica. Cura cataloghi aziendali e pieghevoli promozionali, con ogni tipo di stampati coordinati.
Si avvale di sistemi informatici per l’elaborazione dei testi e per l’impaginazione.
TORNA SU

Mostre
Nodo produce e realizza mostre a tema, con la collaborazione di esperti, partendo dall’ideazione originaria alla progettazione dell’allestimento e dell’immagine, e arrivando alla produzione delle strutture espositive alla realizzazione di tutti gli stampati collegati (manifesti, pieghevoli, cataloghi ecc); realizza, inoltre, ogni genere di supporto audiovisivo (CD, DVD, Video e Videoproiezioni).
Attraverso la sperimentata collaborazione di altre aziende fornitrici, Nodo è in grado di garantire la realizzazione di progetto complessi e multimediali.
Le mostre ideate, prodotte e realizzate sui più diversi temi sono circa sessanta; vanno aggiunte le oltre quaranta realizzazioni  per la Galleria Atrio* di Como [1988-1994].
TORNA SU

Galleria Atrio
La Galleria Atrio è un’iniziativa culturale che Nodo realizza in società con Guglielmo Invernizzi (contitolare fino al xxx della Bottega della Cornice, viale Lecco a Como, collezionista, studioso ed esperto di stampe ed incisioni). La sede è un antico ampio loacle al pianterreno di un edificio in Canonica di piazza San Fedele. Sono 250metri quadrati, definiti dalle mappe e dai documenti “canova” dei canonici della basilica. Rilevati da Nodo vengono restaurati e adattati a galleria d’arte rispettando le caratteristiche murarie ed anche i numerosi interventi succedutisi nel corso dei secoli. L’Atrio è una galleria anomala in quanto, per evitare di entrare nel mercato senza specifiche competenze, non ha come principale attività quella del commercio d’opere d’arte.
La gran parte delle mostre, succedutesi con ritmo serrato per circa sette anni, è dedicata ad un tema specifico (Stregoneria, Diavoli, Rivoluzione francese ecc) ed anche quando è presente un artista l’occasione è soprattutto sfruttata per creare momenti di comunicazione e di arricchimento tra chi espone e chi visita la mostra. Ogni evento (della durata di circa tre settimane) è anche sostenuto da piccole manifestazioni collaterali (presentazioni di libri, concerti, conferenze). L’attività della Galleria Atrio cessa nel 1994.
TORNA SU

Progetti Speciali
Nodo affronta e risolve progetti di comunicazione o di editoria non direttamente riconducibili ai settori tradizionali di intervento. L’esperienza ha permesso di ideare progetti didattici per allievi delle scuole elementari e medie, giochi di simulazione con utilizzo del computer (già nel 198xxx), corsi di addestramento per guide turistiche, elaborazione di progetti di riqualificazione dell’immagine urbana, progettazione di sistemi di elaborazione dati in funzione di utilizzo turistico.
Per questi progetti Nodo si avvale della collaborazione di esperti nei diversi settori.
TORNA SU

Ricerca
Nodo è specializzato nelle ricerche sull’arte e sulla storia del territorio comasco e lombardo. A partire dal 1981, anno in cui vide la luce il primo volume dedicato alla città di Como (Como. Guida alla storia all’arte all’attualità), sono numerosi gli articoli per volumi collettivi e per riviste, gli interventi in convegni di livello nazionale, le ricerche storiche originali.
TORNA SU

Comunicazione
Fin dalla sua origine Nodo ha curato per le proprie produzioni culturali l’aspetto grafico e comunicativo; spesso ha realizzato per altri soggetti e committenti immagini coordinate e/o promozionali e progetti grafici, specializzandosi nel campo della comunicazione culturale.
TORNA SU

Comunicazione sociale
L’attenzione di Nodo ai temi sociali e culturali si esprime anche attraverso una continua attività nella comunicazione scritta (articoli, documenti), nelle conferenze (territorio, architettura, arte, storia locale), nei corsi (guide turistiche, laboratori di scrittura), nelle lezioni (scuole di vario ordine e grado) e nella grafica. Dal primo manifesto (xxx) ne sono stati realizzati in seguito numerosissimi altri xxxxxxxx
TORNA SU

Informazione
Nodo ha partecipato al progetto del settimanale Il Caffè dei Laghi (edito nella zona di Como nel 1995-96) e degli allegati quattro mensili specializzati: Terre (territorio, ambiente naturale, itinerari) Storie (personaggi, avvenimenti, cultura), Lavori (aziende, economia, prodotti), Matite (esperienze e immaginazione dei bambini), realizzati con quattro differenti strutture editoriali. Ha prodotto e diretto il trimestrale Parco Ticino, periodico ufficiale del Consorzio Parco Lombardo della Valle del Ticino (dal 1998 al 2003). Dal 1999 al 2005 realizza PuntoGiovani, pagina settimanale con una redazione di studenti, pubblicata da quotidiano “La Provincia” di Sondrio”.
Collabora, per la documentazione della vita culturale, con il mensile di informazione del territorio lariano Ecoinformazioni, che fa parte del progetto di informazione plurale Laria. Partecipa anche alla redazione e alla realizzazione grafica del trimestrale Musica Domani, organo nazionale della Siem (Società Italiana per l’Educazione Musicale), e delle pagine speciali Agenda del Volontariato (dal xxxx) che esce all’interno dei quotidiano “La Provincia” di Como e “La Provincia di Lecco”.
TORNA SU

Istituzioni ed Enti pubblici

Archivio di Stato di Milano
Nodo ha curato l’impostazione grafica, le riproduzioni fotografiche e l’editing per i volumi Squarci d’archivio sforzesco (1981), Ludovico il Moro (1983), Maria Teresa e la Lombardia austriaca (1983), L’immagine interessata (1984), Aspetti della società lombarda in età spagnola (2 voll., 1985), Momenti dell’eta napoleonica (1987) e Milano e l’Europa (1994), quest’ultimo pubblicato da NodoLibri. I volumi erano collegati a mostre documentarie presso la sede dell’Archivio di Stato di Milano e in un caso – per la mostra L’immagini interessata – alla Galleria del Sagrato di Milano.
TORNA SU

Archivio di Stato di Como
Nodo ha curato l’impostazione grafica, le riproduzioni fotografiche e l’editing per il catalogo S. Abbondio. Lo spazio e il tempo (1983); per la mostra collegata, oltre agli ingrandimenti fotografici, sono stati realizzati anche due audiovisivi, uno dedicato all’Archivio di Stato realizzato con diapositive in multivisione e l’altro dedicato al complesso di S. Abbondio con riprese cinematografiche in truka. Con l’Archivio di Stato di Como e la Rinascente di Milano è stato anche realizzato il complesso di iniziative (mostre, catalogo, incontri di approfondimento) sotto il titolo Fortune della seta (1986), a Como e Milano.
TORNA SU

Provincia di Como
La collaborazione con la Provincia di Como ha prodotto, a partire dagli anni Ottanta, numerose realizzazioni in diversi settori. In occasione della mostra L’idea del lago (1984) sono state prodotte ricerche storiche e iconografiche a sussidio di tutto il gruppo di ricerca impegnato; due testi sull’evoluzione della città e sull’opera di Eugenio Linati sono stati inseriti nel catalogo della mostra (1984) e nel successivo convegno di approfondimento Arte letteratura storia (1986); per la mostra è stata anche realizzata una multivisione che includeva nella colonna sonora il brano Scossa Elettrica di Giacomo Puccini, riscoperto nell’occasione. Un’altra multivisione è stata realizzata per la mostra L’Europa dei Razionalisti (1989), per cui pure è stata eseguita l’ampia campagna fotografica e di riproduzioni. Nel 1988 è stato realizzato, per le edizioni New Press, il volume di Stefano Della Torre Villa Monastero di Varenna. Nel 1990 è stato dato il via alla serie di guide del territorio comasco (8 voll., pubblicati da NodoLibri). Nel 2002 è iniziata la pubblicazione dei Quaderni della Provincia di Como, dedicati alle tradizioni e al patrimonio linguistico locale (6 voll., pubblicati da NodoLibri).
TORNA SU

Provincia di Milano
Sono stati realizzati i volumi L’abito civico (1991, pubblicato da Bolis di Bergamo) e Gli incantevoli contorni della città (1995, pubblicato da Bolis di Bergamo). Nel 1999-2000 è stata curata la serie di guide del territorio provinciale (10 voll.).
TORNA SU

Comune e Musei Civici di Como
La collaborazione ha prodotto volumi, come Sport a Como (1982), cataloghi di mostre, come Archeologia urbana in Lombardia (1984), Il Seicento a Como (1989), atti di convegno, come Streghe diavoli e sibille (2003, pubblicato da NodoLibri), ma anche mostre, come Camerlata da comune a quartiere (1984), Archeologia urbana in Lombardia (1984), ACSM un’azienda una città (1988), L’architettura dipinta di Giovan Battista Recchi (1999). I Musei Civici di Como hanno adottato marchio e progetto grafico generale ideato da Nodo.
TORNA SU

Comunità Montana Alto Lario Occidentale
Nel 1983-1984, a seguito di una serie di interventi didattici e di formazione professione, finanziati dal Fondo Sociale Europeo, viene realizzata la prima carta-guida della Comunità Montana, abbinata a una mostra di promozione turistica. Nel 1990 seguono altri corsi e il coordinamento dell’attività di promozione turistica. Nel 2006-2007, Nodo ha collaborato con lo studio Pandakovic alla realizzazione del Museo del dialetto di Dosso del Liro (progetto, ricerche, registrazioni, animazione culturale).
TORNA SU

Museo didattico della Seta di Como – Sono stati realizzati i cataloghi delle esposizioni Como città di mestiere (2000), Bellotti foulards (2002), 900 di vetro (2006), nonché il volume di Guido Eugenio Candiani Il tempo della seta (2000). Nel 2003 è stato portato a termine l’impegnativo catalogo generale del museo (edizione bilingue italiano-inglese, pubblicato da NodoLibri), in contemporanea con la realizzazione della guida breve (due edizioni, in italiano e inglese)
TORNA SU

Accademia del Pizzocchero di Teglio
Sotto la sua egida sono stati realizzati i volumi Di grano antico (2005), Guida di Teglio (2006) e Fontane di Valtellina e Valchiavenna (2006), i primi due interamente ideati e realizzati da Nodo;  tutti pubblicati da NodoLibri.
TORNA SU

Fondation Carlo Leone et Mariena Montandon
Per la fondazione Nodo segue la realizzazione (ideazione grafica, impaginazione, redazione ed edizione) dei Quaderni (4 voll.) e di altri progetti speciali come la pubblicazione di archivi audio.
TORNA SU

Istituto di Storia Contemporanea “Pier Amato Perretta”
La collaborazione risale fin ai primi anni dalla fondazione di Nodo; venne realizzato con Giusto Perretta il volume Elogio della coerenza (1984), poi la mostra dedicata all’attività dell’istituto. Nel 2002 è stato curato il volume di Ricciotti Lazzero La guerra sul confine. Dal 2003, NodoLibri edita la collana “Società e storia contemporanea” (5 voll.).
TORNA SU

CFP Como

Nodo collabora con il CFP di Como dal xxxx. Per diversi anni ha progettato e condotto i corsi per Guide turistiche (Regione? Provincia?) e continua con consulenze e attività didattiche; dal 2003 partecipa alla realizzazione ed alla conduzione del sito www.cucinalariana.com, sintesi della cultura gastronomica della provincia di Como.
TORNA SU

Asprolegno
Nodo dal 2003 segue Asprolegno, progetto che promuove la cultura e il lavoro nel settore legno all’interno della scuola dell’obbligo. Asprolegno si attiva con un finanziamento tra soggetti pubblici (Regione Lombardia, Provincia di Como, Camera di Commercio di Como, Comune di Cantù) e associazioni di categoria (Unione industriali, Cna, Confartigianato) e con la collaborazione di Enaip Lombardia (Como e Cantù) e del Clac (Cantù) ed è stato realizzato in collaborazione con Enrico Millefanti e Irene Tagliabue (Enaip), Bruno Perlasca, e con Andrea Bocci di Lavori in corso (Cavallasca, Como).
TORNA SU

Tessile di Como
Dizionario del Tessuto + CD
TORNA SU

Coop Lombardia, Coop Italia
Per le principali cooperative italiane sono stati messi a punto innumerevoli realizzazioni: mostre (Uomini & Cose, mostra itinerante, 1986; Tra sogno e  bisogno, mostra itinerante 1987; Karingana ua karingana, Bologna, 1990), libri (Tra sogno e bisogno, 1986; Consumatori con stile, 1987; Dal tam tam al bip bip, 1988; Quaderno per fare, 1988; Karingana ua karingana, 1990), animazioni (Itineroteca per le Giornate dei giovani consumatori, 1984-1986; gioco L’ambiente e l’uomo, 1988; Umbria da scoprire, 1988).
TORNA SU

La Rinascente
Dal 1986 con l’azienda milanese leader della grande distribuzione sono stati realizzati numerosi progetti culturali sempre centrati su momenti espositivi: Fortune della seta (1986, mostra Como e Milano, catalogo edito da Fabbri editore), Arte nomade (1988, mostra Milano), I mezzari tra oriente e occidente (1988, mostra Milano, catalogo), Il tempo dei balocchi (1988-1989, mostra Milano e Messina, catalogo), Incontro con la Cina (1990, mostra Milano, catalogo), Tibet dimora degli dei (1991, mostra Milano, catalogo), Nippon graphic front (1992, mostra Milano, catalogo), Grafica pittorica italiana (1992, mostra Milano, catalogo), Gioielli di Praga (1993, mostra Milano, catalogo), Grafica e pittura italiana (1994, mostra Milano, catalogo), Tesori del Tibet (1994, mostra Milano, catalogo), Da un antico castello inglese (1994, mostra Milano, catalogo), Ori e ore (1994, mostra Milano, catalogo), Ori d’Africa (1995, mostra Milano, catalogo), Tesori delle steppe (1995, mostra Milano, catalogo), Gioielli dall’India (1996, mostra Milano, catalogo), L’età dell’oro (1996, mostra Milano, catalogo), India la corte e il tempio (1996, mostra Roma, catalogo).
TORNA SU

NCR
Per la multinazionale dell’informatica è stata curata l’immagine fieristica a partire dal 1987, con una articolata proposta promozionale e di immagine coordinata intitolata Bit City. Su committenza della NCR è stata progettata la ricostruzione in modello della Torre di Babele dal dipinto di Bruegel il Vecchio per la mostra Da Babilonia a Manhattan (Milano, 1990) ora conservata dal Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” a Milano.
TORNA SU

Banco Lariano e Mantero Seta – Como e la sua storia

Autunno Musicale a Como
Magistri Cumacini

Apt Como
Cartine turistiche

Collegio delle Imprese edili di Como e provincia
Mestiere di costruire, Sant’Elia
TORNA SU

Nodo. NodoLibri
Direzione
Fabio Cani f.cani@nodolibri.it
Gerardo Monizza g.monizza@nodolibri.it
Segreteria
Lorella Raggi l.raggi@nodolibri.it
Sistemi audiovisuali
Andrea Monizza a.monizza@nodolibri.it
Archivio e biblioteca
Nadia Enea n.enea@nodolibri.it

TORNA SU

NodoLibri
Via Gerolamo Borsieri 16 - 22100 Como, Italia | Tel +39 031 266787 | Fax +39 031 2450028 | E-mail: info@nodolibri.it
Nodo Snc | P.Iva 01241530136 - NodoMedia Srl | P.Iva 03470900139
Facebook | https://www.facebook.com/NodoLibriComo

NODOLIBRI NodoLibri :: Catalogo :: Autori :: Percorsi :: News :: Press Release :: Info/Contatti :: Links
NODO APPROFONDIMENTI Approfondimenti :: Storia di Como :: Biblioteca Virtuale :: Newsletter :: Librerie e Biblioteche

Realizzazione sito web e sistema gestionale: Eden Design ,Solfo